Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le informazioni sulle nostre attività!

Newsletter

Ho letto e accetto le norme sulla privacy

Seguici su:

Territorio e partecipazione

di Fabrizio Santini (Ottobre 2016)

Ci siamo dedicati nel precedente articolo (Luglio 2016) ad illustrare alcuni aspetti legati alla tematica della partecipazione democratica e ai processi cooperativi che possono sostenerli e facilitarli.

Ci dedicheremo in questo contributo ad un approfondito esame sul tema della partecipazione democratica che ci permetta di individuarne criticità e potenzialità. Lasciamo al pdf l'approfondimento sulla normativa in Toscana (la prima regione italiana con un corpus legislativo dedicato).

L’approccio del cooperative learning nei percorsi di partecipazione e di cittadinanza attiva

Di Fabrizio Santini (Luglio 2016)

Dopo decenni di studi e sperimentazioni l’apprendimento cooperativo inizia oramai a diffondersi in molte scuole anche in Italia. Anche se è ancora molto raro un orientamento totale dell’Istituto scolastico alla “filosofia” oltre che alle metodologie cooperative (come ad esempio si può riscontrare in UK nelle scuole del circuito www.co-operativeschools.coop o della rete http://csnetwork.coop/ ), in Italia oramai molti insegnanti nella loro pratica educativa e didattica, inseriscono segmenti di apprendimento cooperativo.

di Fabrizio Santini (Dicembre 2014)

Come abbiamo potuto sottolineare in precedenti contributi di questa Newsletter (si vedano i contributi di agosto 2013 e marzo 2014), l'Apprendimento Cooperativo si sta sempre più rivelando come un approccio la cui utilità non si mostra esclusivamente nella didattica scolastica. E' innegabile l'efficacia dell'apprendimento cooperativo nella gestione di gruppi complessi e nel supporto che può dare alla loro crescita in termini di empowerment, consapevolezza, motivazione, efficacia, coesione e solidarietà (Wilkins, 2011). Un ambito nel quale si stanno svolgendo delle interessanti proposte è quello della formazione degli adulti in professioni mediche, che esercitano all'interno delle strutture ospedaliere pubbliche, private o convenzionate e che sempre più spesso si trovano a dover lavorare in team senza aver sviluppato le adeguate competenze per farlo in modo efficace. In particolare questo breve contributo illustrerà l'esperienza formativa, che si è svolta nel corso del 2014, presso l'ospedale Forlanini di Roma.

di Fabrizio Santini (Marzo 2014)

Siamo convinti che già da alcuni anni nel Cooperative Learning sia in atto una evoluzione profonda che lo ha portato a trasformarsi da metodologia di Insegnamento/apprendimento in un multicolore movimento educativo che, rispettando le varie diversità culturali e didattiche, vuole condurre ad una maggiore giustizia sociale dove ciascuno abbia diritto ad apprendere. Perciò L'Apprendimento Cooperativo si sta sempre più rivelando come un approccio che non risulta applicato esclusivamente nella didattica scolastica.

Di Francesca Romana Mastrandrea, Daniela Pavan e Fabrizio Santini (Agosto 2013)

E' possibile trasformare in direzione più sostenibile la quotidianità di un intero quartiere, partendo dalla trasformazione del modo di vivere gli spazi scolastici e di quelli ad essi direttamente collegati? Come coinvolgere nel processo di trasformazione Dirigenti Scolastici, Insegnanti (di materie e discipline diverse), Personale ATA, Studenti e loro Famiglie?

di Riccarda Viglino (maggio 2012)

L’attenzione di Scintille alla costruzione di contesti e processi che producono benessere individuale e collettivo attraverso la cooperazione, ci porta ad occuparci di un’esperienza nuova che si sta diffondendo in modo sommesso ma costante: il cohousing. Il cohousing spesso tradotto in italiano come “condominio solidale”, nasce in Scandinavia negli anni 60, ed è oggi diffuso soprattutto in Svezia, Olanda, Danimarca, Stati Uniti, Inghilterra, Canada, Australia, Giappone, anche se non mancano numerose esperienze in altri paesi tra cui l’Italia .

Registrazione utente

Reset password