Search

Primaria - Insegnare le abilità sociali in prima (3a puntata)

amicizia-tra-i-bambini0113_1Classe 1^ A Sorbara (MO) - Insegnanti: Ersilia Murgolo, Cinzia Rebecchi - Supervisione Daniela Pavan
Premessa
Si intende con questa unità promuovere l'apprendimento cooperativo finalizzandolo al conseguimento delle abilità sociali che aiutano a stare insieme in gruppo: capacità di ascoltare, parlare sottovoce e a turno, muoversi in modo ordinato senza fare troppo rumore. (3a puntata)

Modello applicato: LEARNING TOGETHER INFORMALE

Contenuto: ASCOLTARE

Obiettivi di apprendimento:
 ascoltare con attenzione e comprendere un breve e semplice testo

 

 

Obiettivi cooperativi:
 collaborare con i compagni
 ascoltare
 parlare a turno e sottovoce
 condividere idee e materiale
  
Formazione dei gruppi: 5 gruppi eterogenei (3 da 4 bambini e 2 da 5)

Tempi complessivi: 1 ora

Fasi di lavoro e tempi:
Fase 1 (10 min)
L’attività prevede che i bambini ascoltino un brano letto dall'insegnante e ne mostrino la comprensione colorando nella maniera corretta la rappresentazione associata.
L'insegnante consegna ad ogni bambino del gruppo una copia del testo con l'immagine. Sono assegnati i colori a ciascun elemento del gruppo: arancio, giallo, blu, fucsia (e verde) ed ogni bambino cui è stato associato un determinato “colore” deve ascoltare e memorizzare una parte particolare del testo assegnata.

Fase 2 (30 min)
I bambini, secondo l'ordine dei colori, devono condividere con i compagni le informazioni trattenute affinché tutti possano avere gli elementi per colorare l'immagine relativa alla descrizione.
All'interno di ciascun gruppo i bambini uniscono le loro informazioni  trovando un accordo su cosa colorare e come; l'insegnante rilegge per conferma e poi i bambini procedono a colorare ciascuno il proprio disegno, controllandosi a vicenda.

Fase 3 (20 min)
Si corregge l'operato controllando se i gruppi hanno ascoltato e condiviso le informazioni e si propone la revisione del lavoro: “Cosa ha/non ha funzionato?”, “Perché siete/non siete riusciti a ...?”.
Viene assegnato il gettone al gruppo.

Note:
L’abilità viene trasferita ad altri contesti e ad altre situazioni, ad esempio la lezione frontale, l’attività in palestra, dopo aver sempre ripercorso con i bambini i passi della carta a T. Al termine seguirà il rinforzo individuale.