Search

Secondaria 2 grado: LIM e matematica

Quadratura_del_cerchio
di Giuliana Lo Giudice
Classe: 5 Liceo Scientifico PNI
Liceo “Giorgione” - Castelfranco Veneto
Contenuto: i problemi geometrici classici dell'antichità
Obiettivi cognitivi
1. COLLOCARE STORICAMENTE PROBLEMI GEOMETRICI COMPLESSI
2. CONOSCERE/USARE TERMINI SPECIFICI
3. COMPRENDERE DIMOSTRAZIONI MATEMATICHE INEDITE
4. RAPPRESENTARE GRAFICAMENTE SITUAZIONI GEOMETRICHE
5. RIELABORARE LE CONOSCENZE
6. PRODURRE UNA SINTESI MULTIMEDIALE
Obiettivi sociali
1. Motivare alla collaborazione in gruppo
2. Riconoscere il ruolo del singolo per il successo del gruppo
3.Ascoltare in modo significativo per offrire apporto critico
Tipo di CL previsto:  JIGSAW
Grandezza del gruppo: 4 gruppi di 5 componenti
Assegnazione degli studenti: I gruppi sono rimasti gli stessi per tutta l’UD, di circa 4 ore.
Esplicitazione degli obiettivi didattici ed educativi: Sono stati espressi all’inizio dell'attività.
Realizzazione dell’attività: fasi di lavoro
In una quinta classe del liceo scientifico Pni, con la docente di matematica, gli studenti sono  sollecitati ad approfondire i problemi classici dell'antichità, a riflettere sulla loro risolubilità, a comprendere le dimostrazioni e le conseguenze.
fase a)
- La docente presenta gli obiettivi didattici/educativi
- Si suddivide la classe in 4 gruppi casa di 5 persone
 La docente introduce la problematica da trattare, sia in termini storici che di contenuto
- I ragazzi pongono domande di chiarimento
- La docente spiega l’articolazione del contenuto in 4 parti:
Esperto 1 : la Quadratura del Cerchio
Esperto 2 : la Misura del Cerchio di Archimede
Esperto 3 : la Duplicazione del Cubo
Esperto 4 : la Trisezione dell'angolo.
fase b)
- Si suddividono i ragazzi del gruppo casa in esperti.
- I ragazzi si spostano nei nuovi gruppi esperti
- La docente assegna i fogli guida degli esperti con la descrizione dell'argomento e la sua collocazione storica, alcune figure, le considerazioni sulla risolubilità, alcuni teoremi con relative dimostrazioni,  possibili soluzioni parziali.
- Si avvia il lavoro di lettura, comprensione e confronto tra esperti sulle problematiche assegnate
 L'insegnante gira tra i banchi, dà informazioni/spiegazioni didattiche ai gruppi che ne fanno richiesta, osserva  e insegna la competenza del saper aiutare attraverso il modelling
 A turno ogni gruppo esperto si sposta alla LIM; sfruttando le potenzialità della LIM in termini di grafica, inserimento di vari materiali multimediali ricercati in Internet, salvataggio dell'elaborazione su file, ogni gruppo esperto rielabora e assembla i materiali, salvando successivamente la presentazione del proprio segmento su supporto digitale.
fase c)
Terminato il lavoro in gruppi esperti, la classe torna nei gruppi casa precedentemente formati e si avvia il lavoro di gruppo casa
 A turno nel gruppo casa ogni esperto relaziona ai compagni sul proprio contenuto, utilizzando la sintesi multimediale su un pc oppure sulla LIM;
 ogni esperto interroga i compagni per assicurarsi che “tutti sappiano tutto” sui quattro problemi geometrici assegnati.
Conclusioni
Il cammino che gli studenti hanno fatto assieme per 5 anni di liceo e il particolare clima che hanno instaurato fra loro e con la docente, hanno favorito l'esperienza, che, di rimando, è stata certamente un successo per il coinvolgimento e il risultato in termini di apprendimento.  Tutti i ragazzi si sono impegnati molto e hanno dato il loro massimo contributo, percependo distintamente che l'apporto di ognuno era fondamentale per il raggiungimento dell'obiettivo comune.
L'utilizzo della LIM ha favorito sia la sintesi del gruppo esperto, sia la relazione nel gruppo casa, ed inoltre ha permesso il salvataggio del materiale prodotto. L'attività ha richiesto 4 ore di tempo, che sono senz'altro state ben spese considerando la validissima ricaduta in termini di coinvolgimento, motivazione, apprendimento, spunto per futuri approfondimenti, raccolta e salvataggio di materiale e stimoli culturali utili per la preparazione dell'Esame di Stato.