Search

LEARNING TOGETHER (APPRENDIMENTO INSIEME) DEI FRATELLI JOHNSON

johnson 88Questa modalità di Cooperative Learning è nata negli Stati Uniti intorno agli anni ‘70 e si è sviluppata velocemente nelle scuole come proposta di organizzazione sia della singola lezione e in generale della didattica, sia della scuola, intesa come sistema complesso. Gli esponenti di spicco sono i fratelli David e Roger Johnson. Essi hanno sviluppato una modalità di conduzione della classe denominato Apprendimento Insieme (Learning Together).

 

Johnson e Johnson definiscono l’apprendimento cooperativo come “la relazione in un gruppo di studenti che richiede interdipendenza positiva (il senso del farcela assieme o affondare), responsabilità individuale (ognuno deve contribuire ed imparare), competenze sociali (comunicazione, fiducia, leadership, presa di decisioni, risoluzione di conflitti), interazione promozionale faccia a faccia e revisione (riflettere su quanto bene il gruppo stia funzionando e come lavorare anche meglio)”.

Il Learning Together è caratterizzato da strutture di apprendimento informali, formali e da gruppi cooperativi di base.

A) Le strutture informali permettono di far lavorare gli studenti in modo cooperativo in piccoli gruppi per brevi periodi di tempo (da pochi minuti a una lezione) e sono utilizzabili anche all’interno di un’organizzazione tradizionale della lezione. Tali procedure consentono di raggiungere molteplici obiettivi didattici (come la revisione di contenuti, l’attivazione di conoscenze previe come preparazione alla spiegazione di un nuovo argomento, l’esercizio di regole, ecc.). Il punto di riferimento è la spiegazione, attorno alla quale si possono organizzare diversi tipi di lavoro di gruppo. Il fatto che costituiscano momenti brevi di lavoro e siano collocati in maniera diversa dentro la struttura tradizionale della presentazione di un contenuto non esclude che essi possano includere alcuni principi del Cooperative Learning (come l’interdipendenza positiva e la responsabilità individuale).

B) Le strutture formali di Learning Together richiedono da parte dell’insegnante un’attività di pianificazione e organizzazione del lavoro per tempi lunghi (da una lezione a diverse settimane).

Esse sono:

  • il Learning Together cooperativo, in cui l’attività è organizzata per gruppi che lavorano in modo cooperativo per tutto il tempo;
  • il Learning Together individualistico, in cui sono comprese delle parti di lavoro individuale, inserite in un contesto di cooperazione;
  • il Learning Together competitivo, in cui l’attività di gruppo ha una parte cooperativa e una in cui i gruppi competono per guadagnare dei punti secondo strategie molto precise.

Tali strutture richiedono all’insegnante di prendere un’insieme di decisioni, che riguardano la scelta dei contenuti, i criteri di formazione dei gruppi, la sistemazione dell’aula, la modalità di valutazione, ecc. e di eseguire una serie di azioni distribuite in quattro fasi (prima dell’attività, all’inizio della lezione, durante la lezione e dopo di essa), come insegnare le competenze sociali utili al lavoro, comunicare il compito e le modalità d valutazione, osservare l’andamento del lavoro di gruppo, ecc.

C) I gruppi cooperativi di base sono gruppi stabili, a lungo termine, che durano almeno un anno, costituiti da individui con atteggiamenti e prospettive diverse. Forniscono il contesto in cui gli studenti possono sostenersi sia accademicamente sia in altri aspetti della vita.