Search

Tutoraggio tra pari con l’intera classe

PeerTutoringIl CWPT (Class Wide Peer Tutoring) una strategia di insegnamento basata sul tutoraggio tra pari e sul rinforzo di gruppo. Una classe di studenti viene attivamente coinvolta nel processo di apprendimento e nella pratica di abilità scolastiche di base in modo simultaneo, sistematico e divertente.

Con questa procedura gli studenti possono raddoppiare o triplicare il tempo di pratica e di interazione con il compito di apprendimento che può essere ad esempio, lo spelling, la soluzione rapida a problemi di matematica, la lettura fluente, imparare il vocabolario, definizioni o contenuti.

Si è dimostrato efficace con studenti dalla scuola dell’infanzia fino alle superiori di secondo grado, ed è stato usato nell’istruzione generale e speciale, con studenti con scarsa capacità linguistica, con disordine dell’attenzione e con rischio di abbandono scolastico.

Lo scopo principale del CWPT è di facilitare il successo degli studenti nella padronanza di contenuti scolastici. Incorpora tecniche di stimolo-risposta, correzione dell’errore e di tutoraggio in un formato di gioco in cui sia il tutor che il tutorato ne hanno vantaggio.

In una classe CWPT gli studenti della stessa età lavorano in coppia per svolgere un compito. In ogni coppia, uno assume il ruolo di tutor (che insegna) fornendo lo stimolo del contenuto (sia esso una parola di cui fare lo spelling, un problema di matematica, o un’istruzione per leggere un passaggio del testo ad alta voce). L’altro studente svolge il compito rispondendo oralmente o per iscritto. In questo tempo, il tutor controlla e valuta se la risposta è corretta.

Il CWPT si basa su un formato del gioco del basket in cui l’intera classe è divisa in due squadre di uguale abilità che competono per vincere guadagnando punti durante il processo di tutoraggio.
In ogni coppia lo studente che risponde (il tutee) guadagna punti in base alla correttezza delle sue risposte. Il tutor guadagna 2 punti per ogni risposta corretta e appena il tutee commette un errore, egli fornisce la risposta corretta come esempio da modellare.
Un punto viene vinto per ogni risposta assistita che il tutee usa almeno 3 volte sia in forma orale che scritta.
Ogni studente svolge il suo ruolo per un tempo predeterminato e alla fine i ruoli ruotano cosicché il tutor diventa tutee e viceversa, consentendo ad entrambi di guadagnare punti e di essere coinvolto attivamente nei contenuti.
Alla fine del secondo giro di tutoring, i punti guadagnati da tutti i membri delle due squadre vengono sommati per determinare la squadra vincente del giorno.

Gli elementi vincenti di questa tecnica sono i seguenti:

  1. format multi-modalità: incorpora i vari stili di apprendimento degli studenti (ascoltano, guardano, dicono, scrivono)
  2. pratica reciproca distribuita: lavoro in coppia con scambio di turni consente di fare molta pratica in modo coinvolgente
  3. correzione dell’errore e feedback immediati: chi sbaglia viene fermato subito e corretto, e deve ripetere per 3 volte la risposta corretta
  4. format di gioco con squadre in competizione: aumenta il desiderio di partecipare, è motivante, divertente e combatte la noia di alcune routine scolastiche
  5. Rinforzo integrato: gli studenti si rinforzano a vicenda quando rispondono correttamente e l’insegnante può aggiungere punti in caso di comportamenti eccezionali
  6. Livelli di alta padronanza: tutti hanno successo perché i materiali didattici sono costruiti in modo da fornire obiettivi individualizzati in base alle caratteristiche degli studenti
  7. Risultati misurabili: ci sono misurazioni settimanali con pre e post valutazioni per ogni unità di materiale da imparare. La valutazione quotidiana è visibile attraverso l’assegnazione dei punti ed i materiali scritti prodotti dagli studenti.

(tradotto ed adattato da http://www.specialconnections.ku.edu/?q=instruction/classwide_peer_tutoring/teacher_tools)