Search

Insegnare a studenti con problemi

studenti_problemiFin dove possono intervenire gli insegnanti curricolari, oltre a quello che abitualmente fanno per gestire la classe, per agire con efficacia anche nei confronti di quegli alunni non "certificati" ma considerati "problematici"? Come é possibile intervenire dando risposte individualizzate, lavorando con classi composte da più di 20 studenti? Fino a che punto il rapporto con le famiglie diventa un tassello essenziale della gestione di situazioni problema e chi lo deve gestire? Quali metodologie / strategie di insegnamento possono essere utili attuare per gestire situazioni problema sempre più variegate?

   Qual é il ruolo dell'insegnante di classe in relazione a quello di insegnanti di sostegno, di consulenti esterni dell'A.S.L., di eventuali figure di psicopedagogisti o psicologi scolastici presenti nell'istituzione, di assistenti sociali o altro personale della scuola?

Per rispondere a questi interrogativi sono necessarie la capacità di analizzare la situazione, di decodificare le diagnosi dei diversi specialisti, di condurre interviste finalizzate a raccogliere le informazioni utili alla costruzione di un piano di intervento. Ma prima ancora é indispensabile l'apertura ad accorgersi che c'é un problema e che su questo problema é possibile intervenire efficacemente anche se risulta difficile.

E' vitale pensare che sia effettivamente possibile risolvere il problema e che il primo passo per fare ciò consista nell'affrontarlo, superando l'ansia, l'impotenza, l'inadeguatezza o la rabbia, che coglie chiunque di fronte ad una situazione nuova, complessa e stressante.

Crediamo che l'argomento sia rilevante sia da un punto di vista educativo, sia da un punto di vista del rinnovamento della prassi didattica quotidiana e che, quindi, sia necessario all'insegnante saper gestire tre momenti distinti:

1. accettare che esista un problema e che questo sia gestibile anche attraverso interventi puramente didattici;

2. definire qual é il problema, descrivendone le caratteristiche e gli atteggiamenti tipici o ripetitivi;

3. trovare ed attuare strategie didattiche utili alla gestione del problema, una volta definiti gli obiettivi dell'intervento e valutarne l'efficacia per programmare nuovi interventi al termine di ogni unità di lavoro. A questi bisogni vuole rispondere il presente corso.


Contenuti

Il vissuto dell’insegnante nelle situazioni di disagio
per una definizione di disagio e disabilità (DSM IV, ICD 10, altre categorizzazioni)
Strategie di intervento per studenti con problemi
Cosa è l’apprendimento cooperativo: storia e principi fondamentali
Insegnamento diretto delle competenze sociali
L’integrazione dei bambini

 

Destinatari

Insegnanti di ogni ordine e grado

 

Durata: 21 ore + eventuali ore di supervisione a richiesta

 

Contatti ed informazioni: dott.ssa Daniela Pavan - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.