Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le informazioni sulle nostre attività!

Newsletter

Ho letto e accetto le norme sulla privacy

Seguici su:

conflitto Tag

di Riccarda Viglino (Marzo 2015)

"Eppure sono nati e cresciuti qui, da noi, in uno stato democratico...".

Questa frase, o altre simili a questa, sono state espresse in modo ricorrente in telegiornali, dibattiti televisivi, inchieste, sui recenti fatti di Parigi, o nei frequenti servizi che documentano le partenze di giovani europei immigrati di seconda o terza generazione per combattere nell'esercito dello Stato Islamico. Queste affermazioni dei media rispecchiano e contribuiscono a formare, il pensiero comune: nonostante abbiamo offerto loro le nostre democrazie, sono dei barbari.

Oltre a sviluppare la modalità del Learning Together, i fratelli Johnson hanno elaborato una tecnica didattica particolare, la controversia, che fa del conflitto cognitivo il carburante dell’apprendimento individuale. Una controversia esiste quando le opinioni, informazioni, conclusioni di una persona sono in disaccordo con quelle di qualcun altro, e i due cercano di raggiungere un accordo; ciò si realizza sia rispetto a contenuti scolastici (questioni da dibattere esistono in diverse discipline), sia rispetto alle relazioni interpersonali (in un gruppo si hanno idee diverse mentre si lavora assieme per raggiungere un risultato).

Registrazione utente

Reset password