Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le informazioni sulle nostre attività!

Newsletter

Ho letto e accetto le norme sulla privacy

Seguici su:

PNL Tag

di Claudia Matini (Giugno 2015)

Nello scenario di una scuola che quotidianamente accetta le sfide della complessità sociale, valoriale, organizzativa, la metodologia attiva dell'Apprendimento Cooperativo può assumere una importante funzione di volano per la crescita professionale del personale insegnante e per lo sviluppo organizzativo dell'istituto scolastico di riferimento. Sono diffusi da anni corsi di formazione su questa metodologia didattica, che tuttavia non sempre conducono alla reale utilizzazione del CL in classe, né all'attivazione di ulteriori esperienze formative di specializzazione, né a cambiamenti organizzativi. Le reazioni individuali ed organizzative di fronte alla medesima tipologia di formazione possono essere molto diverse: laddove in una zona geografica o per un istituto scolastico il corso di formazione conduce ad ulteriori richieste formative e di supervisione con il coinvolgimento attivo di gruppi di docenti per l'utilizzo della metodologia con gli studenti, in altri l'intervento si conclude senza ulteriori richieste e spesso finisce come acqua nel deserto.

di Claudia Matini (Febbraio 2014)

La frase del mese di febbraio di Scintille, di Moshe Feldenkrais sul valore dell'apprendimento come strumento per conoscere se stessi, costituisce una base sicura da cui partire per introdurre i nostri lettori e le nostre lettrici ad un'altra metodologia utile per l'autoconoscenza e per il miglioramento personale: la Programmazione Neurolinguistica.

Troverete in rete moltissimi siti e proposte commerciali, che, a nostro parere, contribuiscono (alcuni più di altri) a creare e a mantenere pregiudizi sulla PNL. Probabilmente vi sarà capitato di leggerli o ascoltarli: "la PNL serve per vendere, chi la usa manipola gli altri, la PNL non ha anima, la PNL è pericolosa, ecc.ecc.ecc.". Vi suonano familiari?

Registrazione utente

Reset password